Che schifo

Terremoto, morti, competenti, incompetenti, si può prevedere, non si può prevedere? Si poteva fare qualcosa, non si poteva fare? Basta girarci attorno, è anche questione di incompetenze e ignoranza. Provo uno schifo infinto, sento il dolore di chi è stato sepolto da qualcosa che si poteva prevedere… (ops, ci sono anche i teorici dell’imprevedibilità… Palle! Le tecniche previsionali sono assolutamente avanzate, ma se nei posti che contano, nella ricerca, nell’università italiana, nella direzione di strutture nevralgiche, ci sono raccomandati, non ci si può fare niente?)… e se tecnicamente non si potesse prevedere, le case almeno si potevano consolidare, da anni ed anni, nelle zone sisimiche. Ma preferiamo fare grandi opere, cattedrali nel deserto. Provo ad esprimerlo meglio:

http://formazioneaziendale.wordpress.com/2009/04/10/formazione-come-obbligo-morale-di-chi-dirige/

Per chi è su Facebook, ho fondato un gruppo che propone di smettere di spendere soldi pubblici in stupidaggini, e metterli nelle vite degli italiani. http://apps.facebook.com/causes/267783?m=96aaaf39

Autore: Fabio Trevisani

Sono Fabio Trevisani, laureando in Scienze Motorie all'università di Padova e formato con un percorso di Coaching e Counseling presso Università Popolare "STEP consapevole". Mi occupo di attività motoria e tutoring per ragazzi con disabilità intellettivo-relazionale e cognitivo-motoria. Sono un allenatore di calcio, preparatore atletico e personal trainer per attività motoria preventiva e compensativa.