Tracce sulla neve

Il genio purtroppo non parla | per bocca sua. | Il genio lascia qualche traccia di zampetta | come la lepre sulla neve. (Eugenio Montale)

Commento… A volte, leggendo un libro, o un messaggio, si ha la sensazione di essere vicini a qualche concetto che tuttavia non appare così immediato, chiaro, nitido, eppure è li, è una traccia, è un segnale di qualcosa da approfondire, una pista da investigare… questo è leggere le cose in modo diverso… l’intuito ha la capacità di vedere cose che i sensi comuni non leggono, così come i geni, spesso, vivono in mondi talmente propri, che gli esseri comuni fanno fatica persino a inquadrare. Credo che a volte, la formazione seria, o un buon coaching, non siano altro che aiutare le persone a cogliere messaggi e valori che sono li vicini, tracce sulla neve, segnali deboli, che prima le persone non osservavamo nemmeno (Daniele)

Autore: Fabio Trevisani

Sono Fabio Trevisani, laureando in Scienze Motorie all'università di Padova e formato con un percorso di Coaching e Counseling presso Università Popolare "STEP consapevole". Mi occupo di attività motoria e tutoring per ragazzi con disabilità intellettivo-relazionale e cognitivo-motoria. Sono un allenatore di calcio, preparatore atletico e personal trainer per attività motoria preventiva e compensativa.

Un commento su “Tracce sulla neve”

I commenti sono chiusi.